Il mercato del senza glutine

Il mercato degli alimenti senza glutine specificamente formulati per celiaci, quindi pane, pasta, biscotti e altri prodotti senza glutine, in Italia si attesta intorno ai 320 milioni di euro all’anno. Questo volume non tiene in considerazione tutti quegli alimenti di consumo corrente destinati alla generalità della popolazione, come gelati, salumi, sughi pronti o creme spalmabili, che sono acquistati dai celiaci perché garantiti “gluten free” e che si aggiungono in termine di volume di vendite al valore citato sopra. Il trend di mercato dei prodotti gluten free è in costante crescita: un trend che va di pari passo con quello della crescita delle diagnosi di celiachia (+8.000 nuove diagnosi nel 2017 rispetto all’anno precedente).

Chi ha ricevuto diagnosi di celiachia in Italia è sostenuto dallo Stato attraverso buoni mensili per l’acquisto di prodotti senza glutine, specificamente formulati per celiaci. L’ammontare totale della spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale si aggirava a fine 2017 attorno ai 250 milioni di euro.